Controllo del Territorio

Episodi di violenza, minaccia, furti, rapine sono sempre più frequenti, turbando e minando, la percezione di sicurezza, alterando così la libertà personale; quando si fa riferimento a questi reati si pensa alla città, alla concentrazione di uomini e di attività che diventano criminogene: la città è l’incarnazione del progresso, di cui si cristallizza, come corollario, anche l’angoscia e la paura del futuro. Alcuni criminologi collegano lo sviluppo delle aree urbane con l’aumento delle attività criminali, infatti esse accolgono o tollerano ondate di immigrati, mossi da miseria o da persecuzione; le aree urbane incorporano poi forza, ma anche debolezza, i giovani e gli anziani quasi a contrapporre la vita che si evolve o si involve; la città infine inghiotte, assorbe forti, deboli, coraggiosi e timorosi collocandoli in quel vertiginoso anonimato collettivo in cui l’illegalità cerca di imporsi: nella città o nelle arterie che contornano le aree urbane, chiunque può essere vittima di violenze, minacce, furti, rapide ed altri illeciti.
Il monitoraggio territoriale è finalizzato a prevenire ed evitare situazioni di origine criminosa. E’ un nuovo tipo di sicurezza appositamente studiata dallo Studio Tecnico Investigativo Galileo s.r.l. per gruppi di privati cittadini, aziende, associazioni, comuni, province o qualsiasi altro soggetto senta la necessità di essere protetto durante le ore diurne e notturne. Specializzati Operatori della Sicurezza vengono assegnati a sorvegliare concordate aree urbane, per monitorare e documentare ogni situazione sospetta attraverso appostamenti in auto anonime e l’uso di dispositivi tecnologici per la registrazione indiscreta di foto o filmati, effettuando inoltre la rilevazione dei numeri di targhe di auto ferme in zona che destano dubbi.
Tutto questo serve, inoltre, in caso di eventuali fatti criminosi, a dare una partenze sicura alle indagini delle autorità competenti.

Controllo del Territorio